Tel: 045.79.75.453

SCOZIA

Risultati immagini per scozia

 

La Scozia è in un certo qual modo la Nazione più iconica della Gran Bretagna. Non si può negare che evochi un fascino particolare, dovuto principalmente alla sua storia e alle sue leggende, diffuse da romanzi e film di successo (come il classico “Braveheart”). Però c’è anche da dire che la Scozia è un Paese dai tratti caratteristici forti, semplici e decisi. Basti pensare alla rude bellezza del suo territorio e al valore dei suoi abitanti, ma anche ai kilt, alle cornamuse, al whisky e a tutte le altre sue tradizioni.

 

 

Con voli da Milano, Bologna e Venezia

Partenze tutti i sabato dal 22/6 al 24/08

Durata di 8 giorni e 7 notti

TOUR SCOZIA CLASSICA

Risultati immagini per scozia

1. Partecipare ai festival

fringe festival

Edimburgo è considerata la città europea leader per quanto riguarda i festival artistici e culturali. Questa tradizione è iniziata nel 1947 con il suo Festival Internazionale ed è proseguita con eventi come il Festival Fringe,  il Royal Military Tattoo e diversi altri che hanno raggiunto fama e prestigio. Tantissime persone da tutto il mondo vengono nella capitale scozzese per partecipare ai suoi festival!

 

 

2. Visitare i castelli

Risultati immagini per castelli scozia classica

Nessun viaggio in Scozia può dirsi completo se non prevede la visita a qualcuno dei suoi castelli. Visitare i castelli scozzesi ti farà scoprire i vari aspetti della storia e della cultura di questa Nazione. Qui troverai celebri dimore come il Castello di Balmoral residenza estiva della Famiglia Reale Britannica.

 

 

3. Assaggiare l’haggis e visitare le distillerie di whisky

Risultati immagini per whisky scozzese

L’haggis è il famoso, e anche famigerato, piatto nazionale scozzese. Famigerato perché in Gran Bretagna forse non c’è nulla che generi all’estero più malintesi e confusione di questa specialità gastronomica. L’haggis viene spesso presentato semplicisticamente come un insieme di frattaglie di pecora cotte dentro uno stomaco, anch’esso di pecora, e quindi fa storcere il naso alla maggioranza delle persone: ma in realtà ha consistenza cremosa e un gusto squisito. Come si prepara? Le interiora di pecora sono prima tritate finemente, poi vengono amalgamate con cipolla, farina d’avena e vari tipi di spezie, fino a formare un impasto che viene insaccato in stomaco di pecora (oppure budello artificiale) e poi lessato. A fine cottura lo stomaco viene aperto e si preleva il contenuto, che viene impiattato e servito ben caldo. L’haggis dovrebbe sempre essere accompagnato da champit tatties (purè di patate) e bashit neeps (purè di rape).

Tutti sanno che il whisky è la bevanda alcolica nazionale della Scozia. Questo distillato, che si ricava da ingredienti semplici come orzo e acqua, è uno dei prodotti scozzesi più pregiati e anche quello più esportato all’estero.

 

 

4. Visitare le isole

Immagine correlata

Il territorio scozzese è circondato da numerose isole, dove potrai ammirare la bellezza della natura selvaggia e apprendere come si svolgeva la dura vita degli abitanti di questi luoghi. Una delle tante possibilità che il territorio scozzese offre ai visitatori è proprio quella di poter programmare un viaggio attraverso le sue isole.

 

 

5. Scoprire la cornamusa

bagpipe

La cornamusa è un’altro dei simboli della Scozia anche se la storia di questo strumento, che sembra sia originario del Medio Oriente, abbraccia un po’ tutta l’Europa. Il modello di cornamusa scozzese viene detto in inglese Great Highland Bagpipe (Grande Cornamusa delle Highland), e in gaelico Pìob Mhòr (Grande Cornamusa). Il suo suono aspro e inconfondibile era impiegato sia nelle occasioni di festa che in battaglia, dove serviva a incitare i combattenti e spaventare i nemici. Quando arriverai in Scozia non ti sarà difficile trovare un posto dove ascoltare la cornamusa. Ci sono busker e suonatori in costume tradizionale un po’ dappertutto, per strada e persino nello suggestivo scenario di qualche edificio storico. Oppure puoi partecipare a uno dei festival dedicati a questo strumento, come il Pipefest, il Piping Live e il Campionato Mondiale del Mondo di Cornamuse.

 

 

TOUR ALTA SCOZIA

Immagine correlata

 

 

1 . esplora gli sconfinati panorami della Glencoe e della Great Glen

La caratteristica principale per la quale sono famose le highlands è l’estrema bellezza del loro paesaggio. Montagne, colline, brughiere, laghi, fiordi, remote isole e spiagge incantevoli compongono il quadro di un magnifico territorio, dolce e aspro allo stesso tempo. Non c’è da stupirsi che questo scenario naturale abbia stregato nei secoli innumerevoli visitatori, e siamo sicuri che farà lo stesso con te. Vuoi provare un’emozione che non dimenticherai mai più? Vieni alla scoperta delle glen, le vallate create dall’erosione dell’acqua e del ghiaccio, che raggiungono anche estensioni gigantesche e che possono contenere panorami realmente sconfinati. Avventurati nella meravigliosa Glencoe, dominata dalla piramide della Buachaille Etive Mòr, una delle montagne più scalate e fotografate della Scozia. Il tuo cuore quasi si fermerà di fronte alla sua vastità, e lungo il tuo percorso potresti anche scovare la Lost Valley, uno tra i luoghi più nascosti della Scozia.

La località di Glencoe & Dalness dista meno di un’ora d’auto da Fort William: lì inizia la lunghissima Great Glen, che corre lungo una linea di faglia che divide in due le Highlands arrivando fino a Inverness. Esplorando questa vallata troverai anche il celeberrimo Loch Ness con il suo antico castello di Urguhart.

 

 

2. visita il castello di Eilean Donan

Da Fort William in circa 2 ore puoi arrivare al castello di Eilean Donan, dove viaggerai nel tempo rivivendo l’eroica storia della Scozia. Quando immagini un castello scozzese, una fortezza che sorge solitaria nelle Highlands aspettando il ritorno dei suoi guerrieri, sicuramente pensi a un luogo come questo. Il castello di Eilean Donan si trova sopra un’isoletta alla confluenza di 3 grandi fiordi (il Loch Duich, il Loch Long e il Loch Alsh), circondato dal magnifico paesaggio della Kintail National Scenic Area. Le sue origini risalgono addirittura al XIII secolo e da allora è stato ricostruito più volte, fino all’insurrezione Giacobita del 1719 che segnò la sua fine e il suo abbandono.

 

 

3. Vivi la magia dell’aurora boreale nelle Ebridi Esterne in Scozia

Sogni di vedere un’aurora boreale e pensi che potresti farlo solo in Scandinavia o al Polo Nord?  Raggiungi l’ isola di Lewis, nell’arcipelago delle Ebridi Esterne partendo in traghetto da Skye ci metterai meno di 2 ore. A Lewis recati sulla solitaria spiaggia di Eoropie: il suo paesaggio fiabesco e selvaggio, composto da dune di sabbia e machair (i fertili terreni tipici delle coste), sarà per te un fantastico teatro dove poter ammirare lo spettacolo delle Luci del Nord. Eoropie dista solo 2 km circa da Butt of Lewis, il punto più settentrionale dell’isola, ritenuto anche il luogo più ventoso della Gran Bretagna. Contornato da meravigliose scogliere e dominato da un faro costruito nel XIX secolo, Butt of Lewis sarà un’altro magnifico palcoscenico dove assistere alle esibizioni delle Merry Dancers.

 

 

Volo A/R + B&B =     PREZZO finito per persona a partire da  730 euro

NOLEGGIO AUTO: da 34 euro al giorno